Come regolare al meglio i fari dell’auto

Mentre siete alla guida durante le ore notturne avete la sensazione che i fari illuminimo di più il bordo della strada piuttosto che la strada stessa? Oppure le auto che vengono in direzione opposta vi “sfanalano” spesso? Se si, forse è il caso di regolare a dovere i fari della vostra auto.

Perché è importante regolare i fari?

Vedere ed essere visti è uno dei principi più importanti nel traffico stradale, insieme alla considerazione reciproca. Quando si tratta di sicurezza di guida, i proiettori ben funzionanti sono in cima alla lista. Se i fari sono posizionati troppo in alto o troppo in basso, la visuale sulla strada da percorrere è limitata. Poi o si illumina solo un breve tratto di strada direttamente davanti alla macchina o i fari illuminano le stelle. Se il traffico in arrivo viene abbagliato, può diventare molto pericoloso.

Quando devono essere regolati i fari delle auto?

Se un veicolo è molto carico o se traina un rimorchio, può accadere che le regolazioni dei fari non siano più adeguate. Anche la guida con il ruotino d’emergenza può avere un effetto negativo. Per questo motivo, almeno la regolazione manuale dei fari è obbligatoria per i veicoli immatricolati per la prima volta dopo il 1990. Questa rotellina di regolazione si trova spesso a sinistra del volante e consente una facile regolazione dell’altezza senza attrezzi dall’interno del veicolo. Il presupposto di base è una corretta impostazione di base dei proiettori.

Il veicolo è stato coinvolto in un incidente? La lampada frontale è già stata sostituita? Avete alzato o abbassato il vostro veicolo? Poi è il momento di controllare l’impostazione di base – con cura e un po’ di esperienza l’operazione si può fare senza l’attrezzatura professionale dell’officina.

Istruzioni: Regolazione dei fari dell’auto da soli (senza rotellina interna)

Importante 

Per motivi di sicurezza non si dovrebbe mai effettuare la regolazione con il motore acceso! 

Attrezzatura:

  • un muro il più liscio possibile, davanti al quale è possibile posizionare l’auto
  • Nastro adesivo
  • Metro da sarta o simili.
  • un set di cacciaviti
  • eventualmente antiruggine e guanti

In preparazione ai lavori di regolazione, il veicolo deve essere riempito per circa la metà di carburante e i pneumatici devono essere gonfiati alla pressione prescritta. I fari vengono regolati cambiando l’angolo del riflettore. L’angolo corretto è di solito indicato su un adesivo sul proiettore.

Nota: Purtroppo le nostre istruzioni non funzionano per i fari allo xeno e a LED. In casi eccezionali, qui è possibile riadattare l’impostazione di base, ma il resto viene spesso fatto dall’elettronica del veicolo. Per la maggior parte dei modelli di veicoli più vecchi con fari alogeni, è possibile regolare la gamma dei fari ruotando le ruote di regolazione sul retro dei fari.

Fase 1: Posizionamento dell’auto

Parcheggiare l’auto in un posto tranquillo con la parte anteriore a circa 10 m dal muro. Se necessario, sono sufficienti anche 5 m, cioè circa una lunghezza del veicolo. Il motore e i fari possono essere spenti per il momento.

Fase 2: Applicare il nastro adesivo

Misurare la distanza tra il suolo e il centro dei fari. A questa altezza si attacca il nastro adesivo orizzontalmente alla parete. Con due strisce adesive verticali si segnano i centri dei faretti (anche sulla parete).

Fase 3: Applicare la striscia adesiva di correzione

Inoltre è necessaria una seconda linea orizzontale (correzione). La distanza dalla prima linea viene semplicemente calcolata dal prodotto dell’angolo di inclinazione e della distanza dalla parete. Esempio: se si assume un angolo di inclinazione abituale di 1,2° (vedi adesivo sul faretto) e una distanza dalla parete di 10 m, questa linea deve essere di 12 cm sotto la prima. Ad una distanza di 5 m, la linea dovrebbe essere solo 6 cm più in basso.

Fase 4: Accendere le luci

Accendi le luci. Il centro del cono di luce dovrebbe incontrare la linea di correzione orizzontale. La parte principale dell’emissione luminosa deve rimanere tra le due linee verticali. A proposito: il faro brilla più in alto verso il bordo della strada (cioè sul lato destro nella circolazione a destra).

Fase 5: Regolazione del proiettore

Ruotando semplicemente le viti di regolazione sul retro del proiettore è ora possibile regolare i fari. Una vite vicino alla lampadina fornisce l’allineamento verticale (verticale), l’altra vite fornisce l’inclinazione orizzontale (orizzontale) del vostro proiettore. Con i vecchi fari può essere utile utilizzare in anticipo un antiruggine. Poiché le parti in plastica tendono a diventare fragili e a rompersi bruscamente, i guanti non fanno alcun danno.

Vite del faro verticale
La vite per l’allineamento verticale. Alla sua destra si trova il coperchio per le lampade dei fari.
Vite per fari orizzontali
La vite per la regolazione orizzontale. A sinistra il tappo e a destra la luce di segnalazione (collegata da diversi cavi).

I fari alogeni, allo xeno e a LED sono regolati allo stesso modo?

Intanto, molti proiettori vengono regolati tramite il comando a sensore. Per le sorgenti luminose con un flusso luminoso di 2000 lumen e oltre, la legge prescrive ora il livellamento automatico dei fari. Quasi tutti i proiettori allo xeno e anche molti proiettori a LED superano questo valore. Qui è possibile effettuare al massimo una sola impostazione di base. Tuttavia, lo sforzo non vale la pena a causa del design significativamente più complesso dei veicoli. Ciò vale soprattutto per i fari di ultima generazione, che possono, ad esempio, oscurare selettivamente singole aree del cono di luce sotto il controllo del computer. L’unica cosa che aiuta in questo caso è andare in un’officina specializzata.

Far regolare i fari in officina

Se notate malfunzionamenti nella vostra lampada a LED o se la vostra lampadina allo xeno perde luminosità, i costi possono salire rapidamente alle stelle. Tuttavia, la regolazione professionale di una lampada alogena non è certo dispendiosa. Utilizzando un dispositivo di regolazione dei fari, il lavoro viene eseguito in pochi minuti e quindi costa solo da 20 a 40 €. Soprattutto in autunno, molte catene di officine offrono questo servizio gratuito.


Esonero di responsabilità:

DAPARTO non è responsabile di eventuali lesioni o danni alle cose durante il processo di riparazione o sostituzione per un uso improprio o di un’interpretazione errata delle informazioni fornite. Le informazioni sono fornite a titolo puramente informativo e non possono sostituire uno specialista. DAPARTO non è responsabile per l’uso scorretto o pericoloso di attrezzature, utensili e pezzi di ricambio. DAPARTO raccomanda che tutte le riparazioni siano effettuate con cura e nel rispetto di tutte le norme di sicurezza.

4.7÷5 – (10 votes)