Quale olio motore scegliere per l’auto?

La scelta dell’olio motore è ampia, ma non tutti i veicoli possono sopportare ogni tipo di olio. Questa guida vuole fornire tutte le informazioni importanti per l’acquisto di un olio motore: dalle informazioni sulla confezione, come specifiche e codici, alle necessarie nozioni di base sull’olio motore e sulla cura del motore.

Quali sono le funzioni dell’olio motore?

Prima di approfondire l’argomento, vorremmo spiegare brevemente i vari compiti dell’olio del vostro motore.

  1. Lubrificazione: Questo è il compito più importante dell’olio motore: attraverso una continua azione dell’olio, l’attrito tra 2 superfici metalliche deve essere mantenuto il più basso possibile.
  2. Raffreddamento: I motori a combustione interna generano molto calore e questo deve essere dissipato. L’olio può assorbire questa energia termica e rilasciarla di nuovo attraverso una coppa dell’olio o un refrigeratore per olio extra.
  3. Tenuta stagna: Gli anelli di tenuta tra le parti scorrevoli (cuscinetti, pistoni, alberi a camme e alberi a gomiti). In questo modo si evita che la pressione fuoriesca in corrispondenza delle transizioni tra alloggiamento e alberi e l’auto non perde potenza.
  4. Pulizia: Durante la combustione, sulla parete del pistone vengono prodotti molti residui di combustione. L’olio assorbe i residui e li trasporta nel filtro dell’olio. Questo mantiene il motore pulito all’interno e riduce il consumo di carburante e le emissioni inquinanti..
  5. Protezione dalla corrosione: l’olio protegge le superfici metalliche nude dalla corrosione
  6. Riduzione del rumore: grazie al velo d’olio e alle proprietà di scorrimento delle superfici, l’olio serve anche a ridurre il rumore del motore

Perché si cambia l’olio motore?

Meccanico rabbocca olio motore

L’olio di un motore è esposto a una grande varietà di sollecitazioni e tensioni e quindi deve essere cambiato dopo un certo periodo di tempo. Quali sono i carichi coinvolti?

  • Blow-by-Gase: Nonostante la tenuta stagna, i gas di combustione possono passare attraverso la parete del cilindro ed entrare nel carter, dove sono legati nell’olio.
  • Degradazione dell’olio: nei motori a combustione interna, durante la fase di avviamento a freddo, può accadere che il carburante così come i gas entrino nell’olio e influenzino negativamente la lubrificazione.
  • Ispessimento dell’olio: Soprattutto nei motori diesel, molte particelle di fuliggine entrano nell’olio, che può anche addensarsi a causa dell’additivo permanente.
  • Carichi meccanici: L’olio motore deve essere in grado di sopportare elevati carichi. Ciò significa che le lunghe molecole sono letteralmente strappate e l’ispessimento dell’olio è a rischio. Elevate sollecitazioni di taglio sono presenti, ad esempio, nella zona della fascia elastica del pistone (velocità elevate, velocità di scorrimento, pressioni e temperature).
  • Carichi termici: L’olio è esposto a temperature diverse in punti diversi del motore, ad esempio è molto più caldo ai pistoni che nella coppa dell’olio o in un radiatore dell’olio.
  • Acqua di condensazione: se si percorrono molte brevi distanze in inverno, sul tappo di riempimento dell’olio può formarsi una bava giallastra che indica la presenza di acqua di condensa. Tuttavia, dopo un viaggio più lungo, questa formazione scompare di nuovo a causa delle corrette temperature di esercizio.

Dove posso trovare le informazioni sull’olio di cui il mio veicolo ha bisogno?

Prima di tutto potete dare un’occhiata al manuale o al libretto di servizio della vostra auto: Qui i diversi oli multigrade sono elencati per la rispettiva applicazione o anche visualizzati graficamente in un diagramma: In Norvegia, con i suoi inverni più freddi, l’olio motore ha esigenze diverse rispetto all’Italia, che è sempre più calda. Naturalmente, potete trovare quello che cercate anche inserendo i dati del vostro veicolo online.

Cosa significano i diversi codici, lettere e numeri?

Ogni costruttore di veicoli ha i propri requisiti per l’olio motore adatto ai propri modelli, le cosiddette omologazioni del costruttore. Gli oli sono anche classificati in base alle classi di viscosità per poter confrontare gli oli motore di diversi produttori. La viscosità dell’olio motore è indicata dalle classi di viscosità SAE, ad es. SAE 5W30, 5W40, 10W40. Quali sono le SAE di cui il vostro veicolo ha bisogno sono indicate nel manuale d’uso e manutenzione. Tecnicamente, i vari oli sono anche differenziati secondo le classi ACEA, API e ILSAC.

Che cosa è la viscosità dell’olio motore?

In linea di principio, la viscosità descrive la viscosità di liquidi o gas. L’acqua, per esempio, ha una bassa viscosità perché è un liquido sottile e quindi molto scorrevole: ad una temperatura di 20 gradi, ha una viscosità di 1. Più un liquido è freddo, più diventa viscoso; più è caldo, più è sottile. Questo è esattamente ciò che è così importante con l’olio motore, perché deve essere in grado di lubrificarsi rapidamente durante un avviamento a freddo sia in inverno che in estate, in modo da non avere danni al motore. D’altra parte, l’olio motore non deve diventare troppo sottile alle alte temperature, in modo che il film lubrificante nel motore non si rompa o che la lubrificazione non venga interrotta e si verifichi un elevato attrito.

Cos’è un grado di viscosità SAE?

SAE è l’abbreviazione di “Society of Automotive Engineers”. Questa organizzazione determina quali norme tecniche sono valide per l’industria automobilistica e per i produttori, comprese le classi di viscosità SAE. Tutti conoscono questa denominazione dai contenitori per l’olio: ad esempio SAE 5W30. In questo caso, il numero 5 prima della W descrive la scorrevolezza dell’olio motore a basse temperature. Più piccolo è il valore della cifra qui, migliore è il flusso dell’olio a basse temperature. La W sta per inverno e indica gli oli multigrado. Il numero dietro la W descrive quanto bene lubrifica l’olio motore quando è caldo: Più alto è il valore, migliore è la capacità dell’olio motore di mantenere la lubrificazione ad alte temperature nel motore.

Secondo l’ADAC, è persino possibile risparmiare carburante quando si utilizza il veicolo con i cosiddetti oli a basso attrito. Il potenziale di risparmio, tuttavia, dipende da vari fattori come il tipo di guida (diesel, benzina, gas, ibrido), la temperatura del motore, il vostro stile di guida e naturalmente il profilo del percorso. Per i sistemi di propulsione relativamente nuovi, come la tecnologia ibrida, i produttori stanno sviluppando “oli ibridi” completamente sintetici con livelli di viscosità molto bassi da 0W‑8 a 0W-20. Come regola generale, quando scegliete l’olio motore, utilizzate sempre l’olio che soddisfa le specifiche del produttore del vostro veicolo.

Qual è la specifica ACEA?

ACEA è l’acronimo di “Association des Constructeurs Européens d’Automobiles” e in questa associazione sono organizzati 15 produttori europei di automobili, camion e autobus o produttori che producono per l’Europa, tra cui BMW, Daimler, Fiat Chrysler, Honda, Renault, il Gruppo Volkswagen, Toyota e Volvo.

Nella classificazione ACEA, i tipi di motore e di veicolo a cui è destinato il rispettivo olio motore sono identificati da lettere: A sta per motori a benzina per autovetture, B per motori diesel per autovetture, furgoni e piccoli trasportatori, C per motori a benzina e diesel per autovetture con nuovi sistemi di post-trattamento dei gas di scarico e E per motori diesel per camion.

Una presentazione combinata per motori a benzina e diesel è, ad esempio, ACEA A3/B4. Qui le cifre supplementari indicano differenze di performance: Nell’esempio sopra riportato, l’olio motore marcato ACEA A3/B4 soddisferà requisiti più elevati rispetto ad un olio A1/B1.

Qual è la classificazione API?

Gli Stati Uniti hanno una propria classificazione di qualità per gli oli motore: API sta per “American Petroleum Institute”.

API S – la “S” sta per motori a benzina

API C – la “C” sta per motori diesel per veicoli commerciali

La seconda lettera (ad es. API SA) sta per la classe (qualità). La lettera N denota la classe di prestazioni più elevata attualmente disponibile per i motori a benzina, mentre la A sta per olio motore senza additivi, che oggi viene utilizzato solo per le auto d’epoca. In linea di principio, più alta è la lettera dell’alfabeto, migliore è la qualità attraverso gli additivi e gli additivi:

API SB – oli con additivi per la protezione dall’invecchiamento e additivi antiusura

API CD – oli pesanti secondo MIL 2104C (la specifica MIL‑L è un’ulteriore specifica militare americana)

Il sistema di classificazione API è adattato ai veicoli presenti sul mercato americano e alle condizioni di guida in quel paese, e va detto a questo punto che questo sistema può essere trasferito alle qualità di olio motore richieste in Europa solo in misura limitata, e che anche i motori diesel delle autovetture non sono classificati tramite API.

compra olio motore
  • Risparmia fino all’80%
  • Assistenza clienti via mail, Facebook e Whatsapp
  • Compara e ordina su un unico portale
Clicca qui per trovare l’olio per la tua auto 

Quale rischio comporta l’olio sbagliato per la mia auto?

Il motore dipende dal lubrificante e dal patina lubrificante dell’olio per funzionare senza problemi. Se scegliete un olio troppo spesso o troppo sottile per il vostro veicolo, la lubrificazione non funzionerà in modo ottimale. Di conseguenza, le superfici metalliche dei componenti del motore si sfregano l’una contro l’altra così fortemente che possono causare gravi danni.

Cosa succede se si mette troppo olio nel motore?

Se è stato versato troppo olio nel motore, il carico di pressione sarà troppo elevato e le guarnizioni potrebbero non essere in grado di resistere. È anche possibile che nell’olio si formino delle bolle. Nel peggiore dei casi, l’olio può perdere in corrispondenza di guarnizioni difettose o essere aspirato nel motore e bruciare. Il risultato è un danno al motore.

Consiglio 

L’olio usato può essere consegnato presso i centri di riciclaggio regionali o presso i rivenditori e le officine che vendono olio , in quanto sono obbligati a ritirare l’olio usato. Importante: In nessun caso deve essere mescolato con altri additivi come altri oli usati, liquido per freni o solventi.

Se è stato aggiunto troppo olio, ci sono due possibilità: Se l’indicazione max. sull’asta di livello viene appena superata, non dovrebbe essere un problema guidare fino al garage più vicino. Se invece al motore è stato aggiunto molto più olio di quanto prescritto, è meglio lasciare l’auto ferma.

Tuttavia, se questo contrattempo vi capita in un’officina, perché fate la manutenzione da soli, la soluzione è semplice: aprite il tappo di scarico dell’olio e raccogliete completamente l’olio. Poi si inizia a fare rifornimento (ma questa volta con la quantità massima di olio consentita).

Lontano dall’officina potete anche aiutarvi con una pompa di aspirazione dell’olio e un lungo tubo flessibile, a patto che possiate usarlo per raggiungere la coppa dell’olio.

FAQ

Cos’è un grado di viscosità SAE?

SAE è l’abbreviazione di “Society of Automotive Engineers”. L’organizzazione definisce gli standard tecnici per l’industria automobilistica, comprese le classi di viscosità.

Più informazioni »
Comprare olio motore a buon mercato »

Cosa sono le specifiche ACEA?

Nella classificazione europea ACEA, i tipi di motore e di veicolo a cui è destinato il rispettivo olio motore sono identificati da lettere.

Comprare olio motore »

Dove posso vedere di quale olio ha bisogno il mio veicolo?

Nel manuale d’uso e nel libretto di manutenzione dell’auto.

Comprare ricambi auto online »

Quali sono le funzioni dell’olio motore?

L’olio motore viene utilizzato per la lubrificazione, il raffreddamento, la tenuta fine, la pulizia, la protezione dalla corrosione e l’isolamento acustico.

Confronta i prezzi dei ricambi auto »

Perché cambiare l’olio motore?

L’olio motore si consuma, tra l’altro, a causa dei residui della combustione.

Comprare olio motore »

Quale rischio comporta l’olio sbagliato per la mia auto?

Se l’olio è troppo spesso o troppo sottile, la funzione di lubrificazione non funziona in modo ottimale. Nel peggiore dei casi, c’è il rischio di danni al motore.

Più informazioni »

Cosa succede se si riempie troppo olio nel motore?

Le guarnizioni del motore rischiano di perdere o di formare bolle d’aria nell’olio. Nel peggiore dei casi, oltre alla perdita in corrispondenza di guarnizioni difettose, l’olio può anche essere aspirato nel motore e bruciare lì. Il risultato è un danno al motore.

Più informazioni »


Esonero di responsabilità:

DAPARTO non è responsabile di eventuali lesioni o danni alle cose durante il processo di riparazione o sostituzione per un uso improprio o di un’interpretazione errata delle informazioni fornite. Le informazioni sono fornite a titolo puramente informativo e non possono sostituire uno specialista. DAPARTO non è responsabile per l’uso scorretto o pericoloso di attrezzature, utensili e pezzi di ricambio. DAPARTO raccomanda che tutte le riparazioni siano effettuate con cura e nel rispetto di tutte le norme di sicurezza.

1.6÷5 – (183 votes)