Impianto frenante – Freno a disco: cos’è, come funziona

Benvenuti! Sono Francesco di DAPARTO e da oggi presentiamo una nuova categoria per il nostro blog: I consigli per gli acquisti! A scadenze regolari potrete trovare su questo blog suggerimenti e accorgimenti per individuare i ricambi per le auto, capire come funzionano e come maneggiarli. Lo scopo è quello di districarsi tra codici, costruttori e serie al fine di individuare il giusto ricambio tra migliaia che sia compatibile con un certo veicolo.

Questa settimana, trattiamo l’impianto frenante e i pezzi che lo compongono: dischi, pastiglie, pinze, liquido dei freni e tubazioni.

Il disco freno: il cuore del sistema

Il disco del freno è un disco collegato al mozzo della ruota, per questo, ha la medesima rotazione della ruota e del mozzo stesso. Quando le il pedale del freno viene azionato, le pastiglie si stringono sul disco creando un attrito che rallenta le ruote e quindi la marcia dell’auto. Questo processo crea molto energia e il disco ha anche il compito di dissiparla, per questa ragione il componente più raggiungere anche la temperatura di 700°. 

A cosa bisogna stare attenti durante l’acquisto?

  • I dischi devono sempre essere acquistati in coppia rispetto all’asse, ovvero se si cambia il disco sinistro è necessario sostituire anche il destro. Sia per l’asse anteriore che per quello posteriore (ma non è necessario cambiarne quattro, solo la coppia!)
  • Ogni qual volta che si sostituisce un disco, anche la pastiglia, o ferodo, deve essere sostituita.
  • E’ buona regola ordinare anche un pulitore per freni e annessi vari
  • Se possibile, comparare le dimensioni tra disco vecchio e nuovo prima dell’acquisto.
  • Freni = sicurezza, la qualità viene prima di tutto!

Quali sono i diversi livelli di qualità dei dischi freno?

La prima differenza strutturale è la distinzione tra dischi pieni e ventilati. Quest’ultimi sono montati sull’asse anteriore. L’asse posteriore è solitamente dotato di dischi pieni o solidi. Questa distinzione deriva dalla distribuzione della forza frenante tra gli assi.

I dischi freno ventilati sono sempre più disponibili anche in versione forata o scanalata in sistemi particolarmente sollecitati. Nel caso dei moderni sistemi frenanti di alta qualità, un’ulteriore ottimizzazione è ottenuta grazie ai dischi freno direzionali. È necessario un disco freno sinistro e uno destro per asse.

Il design a lama ruotata ottimizza la dissipazione del calore attraverso il flusso d’aria risultante, abbassa la temperatura e rende il disco più resistente alle sollecitazioni. Per questo motivo questa tecnologia viene utilizzata nelle auto sportive di alto profilo.

Importante 

I dischi hanno un lato di rotazione! Montali dal lato giusto! 

Quando deve essere sostituito un disco freno?

Banalmente: quanto il disco è usurato. L’usura è causata dall’asportazione di materiale da parte delle pastiglie quando si crea l’attrito di contatto . Se lo spessore del disco scende al di sotto del minimo consentito, è il momento di andare in officina. Non è possibile definire quanti chilometri può durare un disco in quanto gli elementi che influenzano la sua durata sono numerosi: lo stile di guida, il carico a bordo e le irregolarità della strada sono i fattori principali.


Esonero di responsabilità:

DAPARTO non è responsabile di eventuali lesioni o danni alle cose durante il processo di riparazione o sostituzione per un uso improprio o di un’interpretazione errata delle informazioni fornite.

Le informazioni sono fornite a titolo puramente informativo e non possono sostituire uno specialista. DAPARTO non è responsabile per l’uso scorretto o pericoloso di attrezzature, utensili e pezzi di ricambio. DAPARTO raccomanda che tutte le riparazioni siano effettuate con cura e nel rispetto di tutte le norme di sicurezza.